non tutte le zeoliti sono uguali

e investigabili

Qui sotto il risultato di un test in vitro in cui comparando zeolite non attivata, zeolite attivata e zeolite attivata due volte (la PMA zeolite) si dimostra che il potere neuro-protettivo (riduzione di ROS) della PMA-zeolite è molto più elevato anche a basse concentrazioni. Notare che la zeolite non attivata non ha quasi alcuna attività.

 

Dopo un certo periodo di tempo le cellule nervose risultano: 1) più resistenti ad uno stimolo ossidativo 2) più resistenti ad uno stimolo neurotossico. Questi risultati sono stati confermati dalle verifiche in vivo e questa ricerca coordinata da prof. Maurizio Memo della Universitá di Brescia, Italia, ha permesso la pubblicazione che trovate qui sotto.


Come abbiamo dimostrato nello studio qui evidenziato, la PMA-zeolite® ha una maggiore attività in area cerebrale a livello mitocondriale http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=montinaro+zeolite